lunedì 12 gennaio 2015

That kind of American Girl

Ho un nuovo proposito per quest'anno che in realtà non è nato come tale, ma semplicemente ho deciso di provare a fare il salto di qualità proprio in questi primi giorni di gennaio 2015 e di conseguenza ho deciso di chiamarlo nuovo proposito.
Dopo aver passato le mie vacanze natalizie a leggere nulla del nulla causa dipendenza ossessiva compulsiva da "The Nick" e "Transparent" (entrambe audaci, coraggiose e positivamente credibili), mi sono sentita un pochino in colpa nei confronti di Lena Dunham a cui avevo mentalmente e spiritualmente promesso di leggere il suo primo libro in quei giorni.
Così sabato mattina, come ogni sabato mattina degli ultimi 5 anni, vado a prendere la Nana e la porto al corso di inglese che ogni anno le regalo e, mentre lei si diverte giocando in inglese con la sua zia "ChePalle!", io vado a farmi un giro in centro a Monza.
Non è che lo avessi programmato o deciso precedentemente, ma appena mi son trovata davanti alla Feltrinelli ho deciso di entrare e, automaticamente, mi sono diretta verso i libri in lingua originale.
Ora, alcuni di voi non mi conoscono da molto tempo ma io sono famosa per essere quella a cui non vai mai bene subito. Nel senso, la conoscete la frase classica dei registi: "Buona la prima!"? Ecco, a me la prima non è buona proprio mai mai mai.
Il libro che cercavo ovviamente non c'era così mi accingo a prenotarlo.
"Not that kind of girl" di Lena Dunham sarà tra le mie mani tra una decina di giorni e il mio intento sarà quello di provare a cominciare a leggere qualche libro in inglese.
Nonostante mi ritenga una abbastanza sul pezzo nei confronti dell'inglese non è certo facile leggere in lingua, perché si apre un mondo pieno di modi di dire e phrasal verbs dei quali, volente o nolente, tu sei totalmente all'oscuro.
Però ci voglio provare e voglio cominciare con qualcosa, o meglio, qualcuno di cui vado pazza: Lena Dunham.
Quindi, miei cari amici blogger, fatemi un in bocca al lupo. Ho già preparato il mio dizionario sopra il tavolino vicino al divano, la matita già temperata dietro l'orecchio e pane, burro e coraggio per i momenti di possibile (e inevitabile)scoraggiamento.

Let's go then!!! :-D



22 commenti:

  1. In bocca al lupo Eloisa.
    haffner

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà dura, ma ci voglio provare! :-)
      MyP

      Elimina
  2. secondo me lo fai soprattutto per il giro a Monza.... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vivo da 31 anni in questa città. Se lo facessi per questo, sarebbe fin troppo triste. :-)
      MyP

      Elimina
  3. un libro in inglese....... Manco se me paghi (non è vero, se me paghi ci posso pensare..... se me paghi tanto, lo leggo) :p

    P.S.
    Il corso di inglese per la Nana... è veramente una gran cosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto che ne vado fiera di questo regalo che da 5 anni le faccio. Anche perché vedo i risultati e io gongolo da morire quando la sento parlare.
      Ma la cosa che più mi sconvolge e quanto capisce!!!
      La Nana è un'Aliena, va detto. Ma io la amerei anche se fosse verde e con un occhio solo. :-D
      MyP

      Elimina
    2. Se mi paghi di più mi accodo anch'io;)

      Elimina
  4. Beh, capisco bene cosa stai per affrontare, comunque sarà un bel viaggio... molto particolare! In bocca al lupo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente mi aiuterà molto. Spero solo di riuscire a finire il primo che leggerò ed essere talmente entusiasta da volerne leggere un altro. :-)
      Vedremo. Vi tengo aggiornati! :-D
      MyP

      Elimina
  5. Più che brava a leggere in lingua originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta, aspetta .. non ho ancora cominciato. Il "brava" non me lo merito ancora!! :-)
      MyP

      Elimina
  6. In bocca al lupo darling :)

    Io, benché non ami guardare i film in generale, mi costringo a guardarli in inglese che almeno faccio esercizio.
    Per i libri non ho mai provato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le serie tv le guardo quasi tutte in lingua originale perché le preferisco e non amo i doppiaggi italiani, però leggere è diverso. Secondo me è molto più difficile dell'ascoltarlo. Forse perché io ormai c'ho fatto l'orecchio. Ti saprò dire. :-)
      MyP

      Elimina
  7. Io ora come ora non riuscirei a leggere un libro magari ambientato in terra anglofona, con personaggi anglofoni e sentire che parlano in italiano. O l'autore inglese che mi parla in italiano...no, non ce la faccio più! Una volta sì, perchè una volta l'inglese non lo sapevo, ma poi ho capito che ne vale veramente la pena!
    In più impari meglio la lingua e poi, dopo un po' che ci prendi l'abitudine, vedrai che capirai tutto, anche solo per intuizione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che sia davvero così. Spero che mi piacerà talmente tanto che vorrò continuare a legger in lingua. :-)
      MyP

      Elimina
  8. Non sapevo che Lena avesse scritto un libro. Comunque ti capisco perfettamente, leggere in inglese è pesantuccio anche conoscendo bene la lingua x_x in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Speriamo in bene! eheh
      PS: Lena ha scritto il suo primo libro in assoluto e siccome io la adoro avrei voglia di leggere davvero ciò che ha scritto e non la traduzione. Ci provo, insomma. :-)
      MyP

      Elimina
    2. Probabilmente farei la stessa cosa se sapessi che uno dei miei attori preferiti ha scritto un libro :) go baby, go!

      Elimina
  9. ecccerto che lo faccio. Un super in bocca al lupo a te!!! :D
    Non è semplice, ma ce la farai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma siiiiiiiiiii, la mia mamma e il mio papà mi hanno creata piena zeppa di pazienza!!! :-D
      MyP

      Elimina
  10. Io già sto a diventa' matto col Charlie Hebdo in francese... ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So anche il francese ma non lo amo così tanto come l'inglese. E di libri in francese a scuola ne ho letti fin troppi. Ora voglio dedicarmi alla lingua che mi piace di più provando a migliorarla il più possibile! :-D
      MyP

      Elimina

So what?