lunedì 3 novembre 2014

La Mortisia che conosco io ha l'accento sardo.

La notte di Halloween arriva solo al secondo posto nella Top List delle feste che odio di più.
Carnevale credo che non lo batterà mai nessuno. L'ho sempre odiato anche da bambina e sempre lo odierò.
Le feste in costume sono terrificanti anche quando non è Halloween. Non mi divertono e vorrei prendere a sberle tutti gli zombies che incontro per strada.
Quest'anno, invece di barricarci in casa e a non farci vedere da nessuno (rischiando peraltro che qualche bambino venisse a bussare alla nostra porta bramando caramelle che sono nostre), abbiamo deciso di fare qualcosa di diverso e, senza volerlo, rimanendo comunque in tema.
Ci siamo armate di biglietti della metropolitana e ci siamo dirette al Teatro della Luna perché lì c'era una famiglia un po' strana ad attenderci: La famiglia Addams - Il musical.
Le musiche e gli arrangiamenti erano davvero molto belli anche se la parte cantata non sempre era eccezionale. Mercoledì e il fratello non erano quasi mai precisi e a tratti urlavano troppo.
La storia è molto divertente. Mercoledì è ormai grande e si innamora di un ragazzo normale che la rende più romantica, dolce e in vena di matrimonio invece che cupa e cattiva. Questo, ovviamente, fa girare le palle alla nostra Geppi Cucciari, ehm, volevo dire Mortisia.
Insomma se siete dei veri amanti dei musical, questo spettacolo fa al caso vostro.
Non aspettatevi un musical alla "Priscilla, la regina del deserto" o "Dirty Dancing" o "La Bella e la Bestia" dove cantate e ballate di brutto su canzoni a voi note.
Qui parliamo di una serie tv che è stata trasformata in musical. Quindi parliamo di canzoni che non conoscerete, saranno completamente nuove, inedite e protagoniste per almeno il 95% dello spettacolo.
Se questo tipo di messa in scena non fa al caso vostro ma vi piace tantissimo la Famiglia Addams, io vi consiglio di guardarvela a casa vostra, in dvd.
Se invece avete voglia di sentire qualcosa di nuovo e divertente fatto in musica e vedere una Mortisia con l'accento sardo, beh, allora è proprio il caso di comprare il biglietto!
Una bella scoperta? PierPaolo Lopatriello. Nello spettacolo è Zio Fester. E' straordinario. Lo amerete!

:-)


8 commenti:

  1. Non amo i musical, anzi proprio non li sopporto. Geppi in versione Mortisia però deve essere qualcosa di unico XD

    Posso dire che mi sta sulle palle questa novità di Halloween? Non è una festa nostra! Posso capire le feste a tema in discoteca giusto perchè ogni tanto serve una scusa per andare in giro scosciate, ma cosa mi mandate i ragazzini a chiedere le caramelle? Questi neanche sanno cosa si festeggia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro la musica in senso generale e quindi va da sè che amo i musical. I gusti son gusti, ci mancherebbe. :-)
      L'unica festa che adoro è Ferragosto, col culo all'aria e sotto il sole in spiaggia! :-D

      Elimina
  2. Dev'essere una figata di musical! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è stato, infatti.
      Poi io sono di parte perché adoro i musical. :-D
      MyP

      Elimina
  3. dovevamo vederlo io ed una mia amica. ma è rimasta incinta (non per causa mia !). tu dici: ma mica è malata. lo so, è una lunga storia però....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se la voglio sapere ... :-D
      MyP

      Elimina
  4. Io amissimo i musical, questo vorrei proprio vederlo...
    È nei miei "vorrei" del post odierno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li vedrei tutti i musical, fosse per me.
      C'è da dire che è appena uscito Dirty Dancing e, vedendo il trailer,non è che mi alletta molto. Ma io ADORO Dirty Dancing!!!!
      MyP

      Elimina

So what?