martedì 8 aprile 2014

Consigli per gli acquisti

Mi sento già un po' San Patrizia mentre attendo che il 20 aprile arrivi e finalmente decollerò verso Dublino.
Pareri discordanti hanno acceso la mia curiosità su questa città. Non vedo l'ora di puntare i miei occhi su di lei e avere la mia opinione a riguardo.
E' la prima città per la quale mi sento culturalmente impreparata. Bene o male sono sempre andata in posti di cui avevo una vaga idea su che cosa fare, cosa vedere, dove e come andare.
Quando abbiamo (ho!) deciso la metà e abbiamo (ho!) prenotato su internet, il mio primo pensiero è stato: "Ecco, ho bisogno di una guida!".
Sì ok, c'è la fabbrica della Guiness ... ma si può entrare a fare un giro?
Sì lo so, l'Irlanda è piena di verde. Ma dov'è esattamente 'sto verde?
Così ho speso i miei 10,90 € per la guida di Marco Polo su Dublino.
Dovete sapere che per comprare la guida giusta mi ci è voluta quasi un'ora del mio sabato mattina perché non è mica così facile eh?

  • La prima cosa che dovete fare prima di acquistare è cercare di non farvi fregare dal negoziante. Le prime guide che avrete davanti agli occhi vi sembreranno le più belle esteticamente e apparentemente interessanti ma di sicuro saranno le guide con l'edizione più vecchia. La prima che ho preso in mano sabato era del 2008!!! Avete idea di cosa può cambiare in una città in sei anni? Ho dovuto scavare negli scaffali per trovare quelle con l'edizione più recente.
  • La seconda cosa su cui vi dovrete impegnare è nel non farvi abbindolare dalle immagini. Più immagini ci sono e meno cose utili da leggere ci sono. Un immagine della fabbrica della Guiness non vi dice come ci si arriva e non vi dice nemmeno cosa vi offre la sua visita all'interno.
  • Terza cosa importantissima: diffidate dalle Guide Mondadori! Oltre ad essere pregne di storia sulla città (poco utile, soprattutto perché esistono le visite guidate che, oltre ad essere più interessanti, vengono fatte da persone del posto e competenti), sono anche noiose e prive di qualsiasi informazione interessante in merito ad attività particolari e tipiche del posto. Senza contare che costano quasi 25 € e quindi ti viene il dito medio automatico ogni volta che leggi il prezzo.
Insomma io amo fare la turista, ma la turista intelligente. Mi piace comprare la guida, attraversare la città a piedi, mangiare in posti poco conosciuti dai turisti ma conosciutissimi dalla gente del posto, mi piace andare ad ascoltare la musica del posto, mi piace tentare di conoscere la gente del posto (la mia faccia di bip me lo rende piuttosto facile) e farci amicizia.
Come posso spiegarmi meglio? ... Mi piace tornare nella mia città con "la faccia sporca" di un'altra città.

.



14 commenti:

  1. io a Dublino, ahimè, ci son solo passata di corsa in auto, per andare a prendere l'aereoporto, di conseguenza poi aspetto il tuo post da leggere :)

    PS: io ho una forma di amore feticista per guide della lonely planet

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non le ho mai usate ma non sei la prima che ne parla bene. :-)
      Andrò a dare un'occhiata. Thanks!

      Elimina
  2. Irlanda forever! però di dublino non so nulla, io ci sono solo passata e poi ho preso il bus per andare a Galway, esattamente dall'altra parte. però ho un'amica che ci vive, a dublino, dovrei approfittarne prima o dopo! se arrivi di giorno e c'è bel tempo dall'aereo avrai una vista strepitosa di tutta l'Irlanda, una sfumatura di verde dopo l'altra...

    RispondiElimina
  3. Santo dio, dovresti stilare una... guida alle guide!
    Comunque, anche io sono per l' "entrare" nella città non solo da turista ma da ospite, diciamo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se fosse per me entrerei anche nelle loro case come ospite. ihihih.
      :-)

      Elimina
  4. ....che invidia...
    è un viaggio che vorrei fare prestissimo!
    quest'estate forse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora ti terrò aggiornata! :-)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ci vuole tecnica anche per rilassarsi in un'altra città. :-)

      Elimina
  6. Il modo migliore per fare la turista, brava!
    Ma la regina delle guide, per me, è la Routard. Se non è abbastanza aggiornata ripiego sulla Lonely. Non mi hanno mai delusa, manco nelle foreste pluviali malgasce :)
    Attendo resoconto al ritorno; io ricambierò a maggio, quando andrò a Berlino. Divertiti. Iena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Berlino me ne parlano tutti bene ma stranamente, non saprei neanche dirti il perchè, è quella che mi ispira meno tra tutte le città europee.
      Ho studiato tedesco e non mi incuriosisce la capitale, che assurdità!
      Sono sicura che tu sarai la milionesima persona che mi dirà che è bellissima. Dovrò rimediare prima o poi!

      Elimina
    2. si, attendiamo tue esperienze!
      per me le guide migliori sono gli amici che sono già stati sul posto o cercare su internet...poi mi basta sapere dove appoggiarmi logisticamente e via... :)

      Elimina
    3. Sono d'accordo. Infatti proprio ieri è venuto fuori in piscina che vado a Dublino e una ragazza che fa nuoto con me ha vissuto lì per 6 mesi. Le ho chiesto di dirmi TUTTO quello che sa! eheheh :-))))

      Elimina

So what?